IL BLOG DI SCHOLA MUNDI

Formazione Educatori all'Igiene e alla Salute

Progetto Educazione all'Igiene e alla Salute

 

Comité des Agriculteurs pour le Développement Participatif
BUREAU DE COORDINATION DE MWESO
E-mail : cadepmweso@yahoo.fr ; vikanyamu@gmail.com
Téléphone : +243 994310696; +243 813815962; +243 853612439, +243 994122999

 

RELAZIONE sulla FORMAZIONE di EDUCATORI all’IGIENE e alla SALUTE della COMUNITA’

    ORGANIZZATO dalla CADEP ong di MWESO in PARTENARIATO con SCHOLA MUNDI onlus di ROMA (Italie)

e il PATROCINIO della Sede Centrale della RURAL HEALTH di MWESO

Relazione presentata da:
Il gruppo dell’Ufficio di Coordinamento della CADEP
In collaborazione con la:
Dottoressa Clémentine NCHUTI
Medico Generico
Consulente

  1. CONTESTO E MOTIVAZIONI
    Il territorio di Mweso è intensamente popolato L’accelerazione demografica non è dovuta soltanto alla popolazione molto giovane con tassi elevati di natalità, ma anche a causa della guerra civile e i frequenti scontri di gruppi armati. Mweso è divenuta la sede di grandi istituzioni e missioni rurali, per questo beneficia di una tregua, motivo valido per servire come rifugio per le popolazioni che fuggono dalle ostilità e sono in cerca di tranquillità.
    Per questo motivo il territorio di Mweso conta 4 campi profughi che contengono almeno 20.000 persone. Questi, chiamati sfollati interni, vivono in condizioni pessime che li rendono molto vulnerabili. Gli sfollati vivono in piccole capanne coperte di paglia o teloni. Molte persone di diversa età condividono piccoli spazio, vivendo in promiscuità.
    Inoltre, le famiglie ospitanti hanno visto diminuite in modo significativo le loro scorte di cibo e le loro riserve di legno per riscaldamento e le altre risorse che diminuiscono giorno per giorno. I problemi di igiene e di salute della comunità si presentano in maniera acuta. La mal nutrizione imperversa e la frequenza di diarrea è una tragica realtà.
    Di fronte a questo triste scenario delle disgrazie che colpiscono la popolazione di Mweso, i membri delle associazioni Schola Mundi di Roma, Italia e CADEP di Mweso hanno voluto unire le forze per sostenere le persone che si trovano in così gravi condizioni precarie.
    Le azioni di entrambe le associazioni si sono concentrate, a Mweso, su diversi fronti: dal miglioramento delle condizioni didattiche con l’installazione di una fattoria didattica nell’Istituto Tecnico Agrario; al sostegno finanziario per l’educazione nella stessa scuola di un gruppo di ragazze; allo sviluppo degli Orti per le donne vulnerabili di Mweso al fine di educarle nelle tecniche agricole e migliorare le condizioni nutrizionali proprie e soprattutto dei loro figli; e a quest’ultimo impegno, quello di favorire l’educazione all’igiene e alla salute della comunità.
    Questa relazione si concentra sulla realizzazione di una formazione in materia di igiene e salute della comunità per giovani educatori in modo che essi possano alimentare la consapevolezza della salute pubblica nel villaggio di Mweso e nei dintorni.
    Questa attività è stata preceduta da un grande lavoro di progettazione, adattamento e redazione di un manuale di igiene e salute della comunità, da una grande squadra di volontari e collaboratori di Schola Mundi. Questo gruppo, che ha messo a nostra disposizione competenze di alta qualità nella produzione di un Manuale di grande valore scientifico e comunicativo, è composto da:

Per la redazione: Eleonora Zagaria, Marco Del Bufalo, Pasquale Belotti, Rita Pasquini e Vito Conteduca;
Per la consulenza scientifica: Dott. Pasquale Bellotti;
Per i disegni: Andrea Riva, Anita Testa, Beatrice Bylyku, Carla Boto, Cristiana D’Ambrosi, Giulia Greffi, Lorenzo Cicero, Luigi Bandiera, Maria Chiara Proietti, Paola Ortenzi, Pietro Bosco e Stefano Proietti;
Per la traduzione dei testi: Barbara Battelheim, Claudia Gargiulo, Francesca Romana Pasquini, Ida Spagnuolo, Irma Toti, Isabelle Couderc, Massimo Malleni, Massimo Marchese, Spartaco Marciano;
Per la progettazione grafica: Ombretta Coppi e Stefano Proietti.

Il Manuale è di una utilità e di una facilità straordinarie come strumento per la divulgazione nella comunità. Ringraziamo di cuore tutte le persone menzionate che hanno speso un sacco di tempo ed energie per metterci a disposizione questo ottimo mezzo di comunicazione per l’educazione igienico-sanitaria delle nostre comunità.
La qualità di questo manuale è talmente buona che stiamo realmente studiando la possibilità di riprodurlo per distribuirlo nelle scuole, nelle chiese e presso le organizzazioni di base i cui responsabili ne hanno fatta espressa richiesta.
Inoltre, a causa della sua utilità nelle comunità locali, la cui lingua popolare è Kiswahili, stiamo esaminiamo la possibilità di tradurre gli elementi importanti del testo di questo manuale in kiswahili per diffonderlo più facilmente tra la popolazione.
Il Corso di formazione dei giovani educatori ha avuto luogo a Mweso nei locali del Centro Mamma Adriana che ospitano la sede dell’associazione CADEP. Oltre al supporto metodologico nella progettazione del Manuale, l’associazione Schola Mundi di Roma, in Italia, ha sostenuto il finanziamento della formazione, mentre la supervisione scientifica è stata assicurata dalla Dottoressa Clémentine NCHUTI, Medico di famiglia e Consulente della sanità pubblica, e dal Dottor François HARAKANDI, Direttore medico dell’Ospedale di Mweso e della Sede Centrale della Rural Health della Zona di Mweso.
La metodologia utilizzata è l’approccio attivo, idoneo a fornire opportunità agli studenti di partecipare, in maniera individuale e collettiva, alla costruzione della loro conoscenza.
La durata della formazione è stata di 4 giorni, vale a dire da Lunedì 24 a Giovedì 27 aprile 2017. La formazione è stata organizzata in due momenti: la parte teorica, che ha avuto luogo nell’aula con il videoproiettore, con il programma di supporto pedagogico del Manuale, e alla parte pratica che si è svolta nelle visite guidate nelle varie situazioni del villaggio e del Campo profughi di Mweso.

  1. SVOLGIMENTO DELLA FORMAZIONE

Sono stati trattati molti temi contenuti nel Manuale dell’educatore all’igiene e alla salute della comunità.

                   

Centro Mama Adriana della CADEP a Mweso                  Lezione teorica in aula

                    

 Lezione teorica in aula                                                                    Lezione teorica in aula

          

Visita guidata al villaggio                                                            Visita al campo profughi

  1. Osservazioni generali su i moduli e lo svolgimento della formazione

L’entusiasmo dei partecipanti durante la formazione mostra in maniera evidente l’importanza della questione. Molti giovani avrebbero voluto partecipare ma lo spazio in gestione era limitato. Durante la formazione, ai giovani aspiranti educatori il Manuale è piaciuto proprio come strumento facile da usare per la comprensione, soprattutto per le illustrazioni che contiene. Per loro è più facile mostrare ad un vecchio o un bambino una immagine esplicativa che fare lunghi discorsi. L’ulteriore vantaggio che rivela questo manuale è la capacità con cui il rapporto tra l’educatore e l persone, che egli deve sensibilizzare, può essere costruito attraverso un processo collettivo di scoperta di significati o messaggi veicolati dalle immagini che contiene.
La maggioranza delle immagini illustrano gli aspetti della vita quotidiana di Mweso. Coloro che le guardano, le riconoscono subito, e si precipitano a dire qualcosa. Questo è molto positivo per una comunicazione che vuole essere efficace. Coloro che hanno progettato queste immagini lo hanno fatto a ragione perché hanno pensato giustamente all’ambiente della popolazione di Mweso che effettivamente vive le situazioni rappresentate. Questo è molto bello
Ci aspettiamo che nella pratica degli educatori, nel primo mese del loro lavoro, possiamo  evidenziare i punti di forza e di debolezza del nostro approccio educativo nella sensibilizzazione popolare all’igiene e alla salute della comunità.
Il delegato di zona per la salute, da parte sua, ha messo in guardia a non confondersi con l’intossicazione alimentare, che è  molto frequente, e fare attenzione all’associazione che spesso si fa tra le malattie tradizionali e i fenomeni di stregoneria. Ha chiesto agli educatori di raccomandare alla popolazione di venire in ospedale o al centro sanitario più vicino in caso di malattia. Che solo gli operatori sanitari possono certificare con maggiore certezza se si tratta di malattie classiche o intossicazioni alimentari o malesseri causati da stregonerie.
Dopo questa formazione, molti giovani di Mweso, all’interno delle famiglie e della comunità,   hanno desiderato avere una più completa conoscenza delle norme e delle pratiche igieniche per una buona salute. Abbiamo preso atto di questa richiesta e la speranza per il futuro è quella di aprire questa formazione al maggior numero di giovani.
Tenendo conto del tempo che ci è voluto per l’organizzazione e la correzione delle certificazioni da consegnare ai corsisti, la consegna dei certificati è stata rinviata e programmata per la fine della settimana.

Goma, 4 maggio 2017

MUJOGO KANYAMUHANDA Viateur
Coordinatore Esecutivo di CADEP

Allegato n. 1

Lista degli Educatori all’Igiene e alla Salute della Comunità che hanno partecipato alla formazione

Autore: Vito Conteduca - 4/5/2017



L'educazione è un diritto fondamentale, così come il diritto a nutrirsi.

Sostienici: Schola Mundi Onlus - IBAN: IT83 R083 2703 2050 0000 0019 636

Copyright © 2017 Schola Mundi Onlus. All rights reserved.

Tutte le foto del sito sono originali e scattate dai nostri ragazzi o dai nostri amici.

scholamundi@gmail.com

Seguici anche su:

Area riservata: Accedi