IL BLOG DI SCHOLA MUNDI

Gli Orti di Mweso; Relazione finale Stagione 2014A

Progetto Gli Orti di Mweso

 

 Comité des Agriculteurs pour le  Développement  Participatif

BUREAU DE COORDINATION DE MWESO

          E-mail   mujogo@yahoo.fr

Téléphone : +243 994310696; +243  813815962; +243 853612439, +243 994122999 

 

RELAZIONE FINALE DELLA STAGIONE AGRICOLA 2014-I Semestre

DEL PROGETTO GLI «Orti di Mweso»

IN FAVORE DELLE DONNE VULNERABILI DI MWESO E DINTORNI

 

Progetto realizzato in partenariato con Schola Mundi onlus (Italia) 

 Luglio 2014

I. INTRODUZIONE
L’alimentazione è la base di una vita sana nella famiglia. Molte famiglie congolesi non hanno quasi niente da mangiare per il fatto che la produzione agricola è ancora scarsa. Nella territorio di Mweso, la nutrizione è ancora insufficiente perché molte famiglie sono scappate dalla guerra e vivono nei campi profughi. La popolazione difficilmente ha da mangiare e la maggioranza della gente vive nella povertà.
E’ in questo contesto sociale che in partenariato con l’associazione italiana Schola Mundi, la CADEP ha individuati 83 donne vulnerabili di Mweso che vivono in tre campi profughi del territorio di Mweso. Quest’anno, abbiamo iniziato la stagione nel mese di marzo e l’abbiamo appena conclusa nel mese di luglio con la raccolta di prodotti agricoli diversi.
Durante tutta la stagione, le donne vulnerabili incluse nel progetto si sono applicate con determinazione e hanno partecipato con soddisfazione. Il nuovo comitato delle assegnatarie degli “orti di Mweso” ha lavorato bene e nel presente rapporto presentiamo i risultati raggiunti.
II. RESOCONTO DELLE ATTIVITA’ NEL CORSO DEL I SEMESTRE DELLA STAGIONE AGRICOLA 2014
Le attività agricole sono cominciate all’inizio della stagione nel mese di marzo. Le sementi sono state distribuite e le donne hanno partecipato massivamente al progetto. Quest’anno, non abbiamo avuto grandi piogge, e ci siamo salvati dalle usuali inondazioni. Le colture hanno avuto un buon andamento e la raccolta è di qualità migliore. L’agronomo ha fatto un buon monitoraggio e i risultati sono buoni.
Su 86 partecipanti, di cui 78 donne, solo 73 assegnatarie hanno partecipato alla stagione agricola fino alla conclusione. Abbiamo avuto una defezione del 6%. Gli orti abbandonati sono stati dati ad altre assegnatarie molto coraggiose.
Gli orti sono stati tenuti in maniera soddisfacente: secondo i periodici controlli, su 73 appezzamenti di terreno 56 sono stati tenuti bene, il 76% di tutta la superficie sfruttata durante questo primo semestre della stagione agricola oggetto di questo rapporto. Questa percentuale dimostra che ogni anno le donne si appropriano sempre più delle tecniche agricole e diventano sempre più autonome nella programmazione delle loro attività. Questo indica in maniera chiara quanto vale investire nel trasferimento delle conoscenze e delle tecniche agricole alle donne vulnerabili. Dato che le donne vivono per la maggior parte nei campi profughi, supponiamo che, al momento del ritorno ai loro rispettivi territori, esse avranno la capacità di condurre le proprie attività agricole con successo.
Durante la stagione agricola, abbiamo tenuto 6 sessioni di formazione direttamente negli orti per rinforzare le capacità delle assegnatarie del progetto. 54 donne hanno partecipato a queste lezioni pratiche, con una partecipazione del 69%. Questo indice dimostra sufficientemente che le donne manifestano il bisogno di istruirsi, di informarsi e di relazionarsi sulle grandi questioni della vita. Da questi incontri di formazione le donne ritornano sempre soddisfatte per gli scambi e le esperienze che hanno potuto condividere.
III. RISULTATI DELLA PRODUZIONE AGRICOLA NEL I SEMESTRE DELLA STAGIONE AGRICOLA 2014
Tavola N.1: Produzione orticola e alimentare per ogni beneficiario partecipante al I Semestre della stagione agricola 2014 del progetto gli “orti di Mweso”.

 

 

Commento sulla produzione:
Questa stagione abbiamo avuto una produzione di buona qualità perché il clima è stato clemente. Non abbiamo avuto troppa pioggia e troppo sole, tutto è stato moderato sul piano meteorologico. Le assegnatarie del progetto sono molto contente e soddisfatte del tempo e delle energie spese e dedicate alle attività del progetto.
Il progetto presenta un andamento finanziario importante, al margine dell’alimentazione che giustifica la sua ragion d’essere come strumento di lotta contro la povertà estrema.
Ecco la tavola di conversione della produzione avuta in termini monetari per apprezzare il livello della ricchezza e nondimeno del valore finanziario aggiunto generato dal progetto.
Tavola N. 2. Tavola di stima del valore finanziario aggiuntivo generato dal progetto gli “orti di Mweso” per il I semestre 2014 nel territorio di Mweso. 

 

Se ci riflettiamo, all’investimento finanziario lordo di 5.520 dollari ($), come dal budget del progetto, abbiamo finito col realizzare un beneficio lordo di $ 1.359.
Nel settore agricolo tropicale, questo investimento ha dato globalmente un buon risultato, senza considerare che alle attività delle donne non sono stati aggiunti gli stimolanti supplementari della produzione come concime e prodotti fitosanitari. Inoltre il terreno effettivamente sfruttato non è mai stato lasciato a riposo nei due anni dall’inizio del progetto degli orti, e questo significa anche che la quantità di fertilizzante naturale è già fortemente diminuito.
IV. CONCLUSIONE
Il nostro progetto è sempre più riconosciuto come un progetto modello nel territorio di Mweso. Legumi di grande valore sono ormai venduti in grande quantità grazie al contributo del lavoro delle donne vulnerabili di Mweso. Tutto questo migliora la loro immagine e la loro posizione nella nostra società. Le donne vulnerabili si sentono veramente valorizzate e non smettono di ringraziare i Volontari dell’associazione Schola Mundi e quelli della CADEP.
Da parte nostra, noi ringraziamo dal fondo del cuore i Volontari di Schola Mundi per il loro sostegno finanziario e l’assistenza continua nella realizzazione di questo progetto. La donne vulnerabili di Mweso sono consapevoli che d’ora in poi esse hanno le capacità di svolgere un ruolo importante nella nostra società come protagoniste della produzione agricola. Esse lo affermano pubblicamente, dimostrando nei fatti l’utilità del loro modo di lottare contro la fame e la povertà estrema. Da molto tempo lo Stato e le grandi organizzazioni cercano, senza grande successo, di prendere esempio dalla nostra esperienza per elaborare programmi molto consistenti a favore delle donne vulnerabili al fine di farle partecipare al recupero del gap economico e sociale del nostro paese. Noi continuiamo a contare sul sostegno di Schola Mundi per permetterci di continuare a formare e occupare utilmente le donne vulnerabili di Mweso.
In ogni caso, noi siamo lieti di vedere che questo progetto è stato un punto d’incontro tra le donne vulnerabili beneficiarie del progetto e gli studenti dell’Istituto Superiore di Studi Agronomici (ISEA) di Mweso. Nel confronto essi ottengono un mutuo arricchimento delle conoscenze e delle tecniche.
Ringraziamo vivamente il Presidente dell’associazione Schola Mundi onlus per i suoi messaggi che sostengono il morale, in particolare, delle donne di Mweso e, in generale, di tutta la popolazione di Mweso.
A lui va la nostra gratitudine. Le sue idee e la sua esperienza professionale, insieme con i suoi consigli, ci aiutano tanto a fare meglio le cose e diventare sempre più performanti.
Per l’associazione CADEP
Mujogo Kanyamuhanda Viateur
Coordinatore esecutivo

Foto del momemto del raccolto:

           

 Foto 1 e 2: Studenti del ITA aiutano la raccolta

           

Foto 3: Madame Mukandanga raccoglie              Foto 4: Le assegnatarie al lavoro nella comunità 

i cavoli e si organizza per portarli al mercato         degli “orti di Mweso”

           

Foto 5 e 6: Orti con soia e porri giunti a maturazione              

 

 

 

 

 

 

 

Autore: Vito Conteduca - 15/7/2014



L'educazione è un diritto fondamentale, così come il diritto a nutrirsi.

Sostienici: Schola Mundi Onlus - IBAN: IT83 R083 2703 2050 0000 0019 636

Copyright © 2017 Schola Mundi Onlus. All rights reserved.

Tutte le foto del sito sono originali e scattate dai nostri ragazzi o dai nostri amici.

scholamundi@gmail.com

Seguici anche su:

Area riservata: Accedi