IL BLOG DI SCHOLA MUNDI

Schola News/ultim’ora: Goma occupata dai ribelli

All’ombra del conflitto che sta schiacciando Gaza un’altro popolo subisce le violenze di milizie foraggiate in grande stile da uno stato confinante, il Rwanda. E non a caso, nello stesso momento si svolgono queste azioni. Ci sono i fan per le personalità famose – spesso tristemente famose – e ci sono i governanti di paesi fan di governanti di altri paesi.

Il dittatore del Rwanda sostiene le bande di miliziani che occupano illegalmente, senza nessuna pur minima motivazione, il territorio del Nord Kivu allo scopo di colonizzare e poi, a ragione, annettere il territorio di un popolo che molto volentieri vivrebbe in pace cercando di organizzare una vita sociale accettabile, se ecosostenibile ancora meglio. Quelli che conosco, per lo meno, e che vivono lì giù hanno proprio questa intenzione e noi con Schola Mundi onlus stiamo cercando di dare loro una mano. Ma è una tragedia, credetemi, tanto più se dimenticata. Stamattina mi hanno telefonato dicendomi che da ieri sono chiusi in casa e non sanno cosa dare da mangiare ai bambini.

A Goma sono un milione di persone chiuse in casa e centinaia di migliaia di profughi che vengono giù dal confine sospinti dai miliziani che vogliono creare più caos possibile per avere ragione nelle trattative che seguiranno. Cercherò di tenervi informati, ma intanto informate tutti, aprite la rete e fatelo sapere a più persone possibili. Non si può lasciare che queste cose avvengano, questa violenza nuda e cruda non si può accettare.

Mi dispiace inaugurare il sito di Schola Mundi con questa drammatica notizia, ma questa è la situazione a Mweso e in tutto il Masisi, grande provincia del Nord Kivu (Rep. Dem. del Congo) dove noi operiamo con il nostro sostegno scolastico e la Fattoria didattica MUNDITA che abbiamo costruito nell’Istituto Tecnico Agricolo di Mweso. Non per niente noi siamo a Mweso, un territorio tormentato dagli scontri armati dove la scuola ne paga le peggiori conseguenze, una guerriglia che da anni tormenta il territorio, pagata profumatamente dal regime del Rwanda e la connivenza dell’Uganda che hanno grossi interessi nel suolo e nel sottosuolo congolese al confine con i due suddetti paesi.

Per questo noi dobbiamo andare avanti con Schola Mundi per la scuola nei paesi dove la scuola non c’è.

Vito Conteduca

 

21 Novembre 2012

Autore: Vito Conteduca - 21/11/2012



L'educazione è un diritto fondamentale, così come il diritto a nutrirsi.

Sostienici: Schola Mundi Onlus - IBAN: IT83 R083 2703 2050 0000 0019 636

Copyright © 2017 Schola Mundi Onlus. All rights reserved.

Tutte le foto del sito sono originali e scattate dai nostri ragazzi o dai nostri amici.

scholamundi@gmail.com

Seguici anche su:

Area riservata: Accedi